Stampa

Minerali e salute

Quando l’acqua è preziosa.

L’acqua minerale naturale assolve a tutte le fondamentali funzioni dell’acqua nel corpo. In più, offre la possibilità di scegliere il tipo e il tenore di sali minerali funzionali alle proprie specifiche necessità. Il metabolismo dell’acqua minerale è strettamente legato alle proprietà delle sostanze minerali disciolte.

Sodio. E’ il più importante fattore di regolazione dei liquidi extracellulari. Nell’alimentazione viene assunto prevalentemente attraverso il sale (cloruro di sodio). Eliminato essenzialmente per via urinaria, può essere trattenuto nell’organismo a livello dei tubuli renali.

Potassio. E’ il più importante fattore di regolazione dei liquidi intracellulari. Insieme a sodio, calcio e magnesio è responsabile del mantenimento del potenziale elettrico delle membrane cellulari e ha un ruolo importante nella contrazione muscolare e nella trasmissione di impulsi nervosi.

Calcio. E’ il minerale più presente nell’organismo umano. E’ determinante per la formazione del tessuto osseo, il mantenimento delle membrane e delle sostanze cementanti intracellulari, l’attivazione di enzimi necessari per la coagulazione del sangue e per l’eccitamento neuromuscolare.

Fosforo. Presente in ogni cellula, nel DNA, nell’ RNA e nei composti a legami energetici come l’ATP. Partecipa all’equilibrio acido-base dei liquidi biologici.

Magnesio. Largamente contenuto nell’apparato scheletrico e nei tessuti molli, è importante nei processi enzimatici del metabolismo di lipidi, proteine e nucleoproteine.

Iodio. Componente essenziale degli ormoni tiroidei, deputati al regolare accrescimento corporeo e allo sviluppo e differenziazione di importanti funzioni cerebrali. Regola i processi energetici endocellulari e ne accelera le reazioni ossidative.

Ferro. Antianemico, fondamentale per la sintesi della mioglobina o a livello del midollo osseo rosso dove è impiegato per la sintesi dell'emoglobina.

Rame. Importante componente di metallo-proteine e di enzimi, è coinvolto in reazioni di ossidoriduzione, nel trasporto del ferro, nella formazione del tessuto connettivo e nella guaina mielinica dei tessuti nervosi.

Zinco. Presente in oltre 200 enzimi, è indispensabile per lo svolgimento delle funzioni immunitarie e nella moltiplicazione cellulare.

Cloro. Cloruro di sodio e bicarbonato predominano nel plasma e nei liquidi extracellulari, svolgendo un ruolo importante nel mantenimento della pressione osmotica e dell’equilibrio acido-base.

Zolfo. Svolge un ruolo essenziale nei processi ossido-riduttivi, è fondamentale per la respirazione cellulare e il ricambio intermedio. Agisce sul sistema neuro-vegetativo, facilitando l’attività antisettica e il trofismo dei tessuti. Stimola la peristalsi e le secrezioni.

Cromo. Importante nel metabolismo glucidico, proteico e lipidico, potenzia l’azione dell’insulina. La sua mancanza provoca rallentamento della crescita, neuropatia periferica, riduzione della fertilità.

Fluoro. Normale costituente delle ossa e dei denti, protegge dalla carie dentaria e dall’osteoporosi.

 
Manganese. Parte integrante di ossa e cartilagini, è costituente di enzimi coinvolti nel metabolismo glucidico, proteico e lipidico.

Selenio. Con la vitamina E e la cisteina, svolge un’azione antiossidante proteggendo le cellule dai radicali liberi e stimolando le difese immunitarie.