Stampa

Una questione d'etichetta

tizia

  1. Denominazione e nome dell’acqua minerale naturale
    Ogni etichetta deve sempre indicare la dicitura “Acqua minerale naturale”, per distinguerla da altre acque, ed il nome dell’acqua stessa.
  2. Luogo di origine
    Località ove l’acqua minerale naturale viene imbottigliata.
  3. Termine minimo di conservazione (t.m.c.)
    E’ la data fino alla quale il prodotto mantiene le sue proprietà specifiche in adeguate condizioni di conservazione.
  4. Lotto
    Indicazione che consente di individuare la partita del prodotto e la sua linea di imbottigliamento, ai fini della rintracciabilità.
  5. Analisi chimica
    Riporta gli elementi caratteristici di ciascuna acqua minerale naturale, espressi in milligrammi/litro.
  6. Classificazione
    È in ragione del residuo fisso.
  7. Microbiologicamente pura
    Attesta l’assenza totale di germi pericolosi per la salute, e indicatori di inquinamento ma non esclude la presenza di una certa flora microbica naturale e tipica a dimostrazione che l’acqua minerale naturale non è stata trattata.
  8. Qualità salienti
    Sono riportate le proprietà favorevoli approvate dal Ministero della Salute.
  9. Contenuto
    Indica il contenuto netto di acqua minerale naturale nel contenitore.
  10. Codice a barre
    Fornisce indicazioni leggibili per rilevatori elettronici riferibili al produttore e all’articolo venduto presso la distribuzione.
  11. Dicitura ambientale
    Frase o disegno che invita a non disperdere il contenitore nell’ambiente dopo l’uso.
  12. Indicazioni per la corretta conservazione del prodotto
    Consentono all’acqua minerale naturale di mantenere le sue caratteristiche originarie.